Vaso Bizantino

Il decoro “Bizantino” originale richiede pur sempre una ricca policromia, seppure in realtà le forme dei volatili, dei fogliami e delle pigne diffuse sulla superficie pittorica vanno mantenute spigolose in qualche modo onde poter ricordare l’idea del mosaico da cui si ispira il decoro.

 

costo: euro 40.00

 

Vassoio «Birds»

In tutte le sue infinite variabili di stili, colori, dettagli e linguaggio figurativo, il soggetto dell’uccellino sul ramo riconduce sempre agli ornamenti secolari greco-bizantini, in certi casi ritrovati anche in delle domus romane.

 

 

 

Il vassoio ha un diametro di 40 centimetri ed è tecnicamente perfetto per i suoi 90.00 euro di prezzo

Piastra «Birds» refrattaria

Su questa piastra lato 50 cm di materiale refrattario (una terra composita particolare) dà sfoggio il decoro chiamato “Stile Bizantino”. Le radici di questo sfondo pittorico sono più che note, anche se è incerta la storia attraverso la quale è divenuto parte integrante dello della collezione degli stili classici di Deruta. Una teoria vuole che sia stato portato dai mercanti veneziani nel piccolo borgo in tempi remoti, perché venisse riprodotto in luogo, ma non è possibile neanche trascurare l’influenza dell’arte greca in Italia durante il periodo della dominazione di Giustiniano. Influenza che poi venne superata e rotta dalle innovazioni di Giotto verso la fine del Duecento, grazie alle sue precursioni nella prospettiva con l’abbandono della bidimensionalità frontale della scena e della decorazione.

 

 

 

prezzo: euro 250.00